SIS - BTL Sistema Super Induttivo - Diego Ciriello

Dott. Diego Ciriello
ESPERTO di BIORISONANZA
Dott. Diego Ciriello
Menù
Vai ai contenuti

BTL SIS - Sistema Super Induttivo

BTL SIS
Cos'è BTL 6000 SIS?

La Super Induction Stimulation  è una tecnologia innovativa che utilizza un campo elettromagnetico ad alta intensità - HIFEM che influisce positivamente sui tessuti umani. BTL-SIS ha un effetto analgesico e rigenerativo. Stimola i muscoli, mobilita le articolazioni e accelera la guarigione delle fratture.
Il dispositivo BTL SIS®  è innovativo, rapido ed efficace utilizzato per la terapia del dolore, la ricomposizione delle fratture, la rigenerazione dei tessuti ed il trattamento di tutte le patologie osteo-muscolo-articolari e nervose, con una possibilità di guarigione o di ridurre il dolore che già dopo poche sedute si attesta intorno al 90% dei casi trattati.
I pazienti generalmente possono riprendere le attività sportive o il lavoro dopo pochi giorni senza limitazioni né dolori.

  • La penetrazione profonda dello stimolo BTL-SIS interessa il tessuto neuromuscolare, grazie al quale permette il trattamento di malattie acute e croniche del sistema muscolare e nervoso.
  • L'uso di impostazioni appropriate del campo elettromagnetico provoca una reazione del tessuto muscolare, portando alla contrazione muscolare desiderata. Le contrazioni ripetitive dei muscoli che circondano l'articolazione si mobilitano e la sbloccano.
  • Grazie al miglioramento della circolazione sanguigna locale e all'accelerazione del metabolismo dei tessuti, BTL-SIS influenza perfettamente i processi di rigenerazione e accelera la guarigione delle fratture in una fase precoce.
  • BTL-SIS induce un potenziale d'azione nel tessuto neuromuscolare, che aiuta a rafforzare i muscoli indeboliti.
  • L'ampia gamma di frequenze del campo elettromagnetico BTL-SIS riduce la tensione muscolare, riducendo efficacemente la spasticità.
COME FUNZIONA

Gli elementi che compongono il corpo umano, in base all'influenza su questi da parte dei campi magnetici, si suddividono in:
  1. Elementi diamagnetici: elementi che risentono poco dei campi magnetici. Tali elementi sono membrane cellulari sane.
  2. Elementi paramagnetici: questi elementi sono influenzati dal campo magnetico e possono essere convertiti in dipoli magnetici orientati nella stessa direzione del campo.
  3. Elementi ferromagnetici: questi elementi si trovano per lo più vicino alle ossa della base della testa, l'ipofisi, la ghiandola pineale e il sistema nervoso centrale. Caratterizzato dalla presenza in queste di regioni dove i dipoli magnetici hanno un orientamento comune. Questi elementi acquisiscono forti proprietà magnetiche quando si trovano in un campo, che vengono mantenute quando il campo non esiste più.
    Quando c'è un disturbo nel corpo, ci sono grandi quantità di elementi paramagnetici in esso, mentre si crea una differenza potenziale tra una regione malata e una sana. La maggior parte degli elementi paramagnetici si verifica perché alcuni elementi diamagnetici si convertono in elementi paramagnetici. Applicando i campi magnetici si ottiene un equilibrio degli elementi paramagnetici e quindi la riabilitazione delle malattie.

    Il campo magnetico pulsato ( nanoimpulsi) penetra nel corpo in modo uniforme, inalterato e si altera rapidamente, si genera e scompare in un tempo minimo. Secondo la legge di Faraday sull'induzione, un campo magnetico di spegnimento lascia al suo posto un campo elettrico circolare. In questo modo, nel profondo di un tessuto vengono generati nanoimpulsi elettrici. I nanoimpulsi influenzano il traffico intracellulare di ioni, cioè aumentano la permeabilità delle membrane cellulari. Il risultato è una riduzione del gonfiore e del dolore, la rapida rimozione dei prodotti del metabolismo, l'aumento dell'apporto di ossigeno a livello locale ei nervi del movimento regionale riacquistano la loro corretta funzione.

Grazie a una particolare sonda, il macchinario BTL SIS produce impulsi magnetici HIFEM molto brevi e ad alta intensità, in grado di attraversare i tessuti biologici, stimolando sia bio-elettricamente che bio-chimicamente il metabolismo e le funzioni naturali delle cellule, soprattutto nelle zone di dolore. Il macchinario Papimi® per la Terapia Enerpulse® è costituito da un corpo principale che contiene una camera al plasma in cui si produce una corrente capace di portare l’aria allo stato di plasma.

Le cellule sono stimolate elettricamente e chimicamente, sia a livello di membrana che a livello mitocondriale. L’onda stimola in modo unico l’ossigenazione mitocondriale, fondamentale per la produzione di ATP e per l’attivazione dei processi di guarigione della cellula stessa. Soprattutto i dolori cronici sono spesso causati da infiammazioni, calcificazioni e degenerazioni tissutali, che determinano l’abbassamento del potenziale elettrico di membrana delle cellule; perdendo il funzionamento fisiologico e impoverendosi di ossigeno, le cellule si caricano di tossine dannose. L’impulso aiuta le cellule a guarire recuperando il corretto potenziale di membrana e il loro normale funzionamento, attivando i processi di guarigione spontanea, la ri-ossigenazione mitocondriale e l’espulsione delle tossine. L’onda magnetica prodotta è sana e biocompatibile, pertanto sicura, senza effetti indesiderati ed a rapida efficacia. Il brevetto internazionale del macchinario è unico quanto la semplicità dell’invenzione di eccitare l’aria allo stato di plasma con una corrente per emettere onde PEMF bio-compatibili.
  

EFFETTI FISIOLOGICI

Una tecnologia si basa su un campo elettromagnetico ad alta intensità, che influenza positivamente il tessuto umano. Gli effetti terapeutici includono sollievo dal dolore, guarigione delle fratture, miorilassamento, miostimolazione e mobilizzazione articolare.

Una Terapia che si basa su una tecnologia che agisce sull'interazione tra il campo elettromagnetico ad alta intensità e il corpo umano.
Una volta che il campo elettromagnetico è generato da una bobina posta sull'applicatore, il tessuto neuromuscolare si depolarizza e si verifica la contrazione muscolare.

Con il SIS (Sistema Super Induttivo) si possono trattare efficacemente diversi disturbi dell'apparato neuromuscolare e articolare-scheletrico.
Il Sistema Super Induttivo che sfrutta gli effetti curativi del campo elettromagnetico ad alta intensità, rappresenta un trattamento perfetto per le condizioni dolorose del sistema neuromuscolare e articolare-scheletrico. L'ingegnosa costruzione dell'applicatore consente di erogare la terapia senza la necessità del contatto diretto con la pelle e tenendo conto del comfort del paziente e del terapista.

MECCANISMO DI AZIONE
La terapia si basa sull'interazione tra il campo elettromagnetico ad alta intensità e il corpo umano.
Una volta che il campo elettromagnetico è generato da una bobina posta sull'applicatore, il tessuto neuromuscolare si depolarizza e si verifica la contrazione muscolare. Con il Sistema Super Induttivo puoi trattare efficacemente diversi disturbi del sistema neuromuscolare e articolare-scheletrico

TEORIE DEL CONTROLLO DEL DOLORE
Il sistema di gestione del dolore Super Induttivo si basa su tre diverse teorie del controllo del dolore neurofisiologico. Ognuno di essi varia nello spettro di frequenza. L'ampia gamma di frequenze assicura che il Sistema Super Induttivo possa essere indicato in tutte le fasi di condizioni dolorose.
Teoria della riduzione del dolore grazie alle endorfine (oppioidi endogeni ) con SIS 2–10 Hz
Le endorfine sono oppioidi endogeni nell'uomo, che vengono rilasciati naturalmente in risposta al dolore.

La secrezione di oppioidi si ottiene stimolando le terminazioni nervose con il SIS,  utilizzando frequenze nell'intervallo da 2 a 10 Hz .
Le indicazioni più comuni sono condizioni croniche (ad es. mal di schiena cronico o dolore articolare cronico).

Teoria del cancello  60–100 Hz
Il dolore viene trasferito al centro interpretativo del cervello attraverso le fibre nervose e il "midollo spinale".
Le fibre nervose di diametro stretto utilizzano il midollo spinale per trasmettere la sensazione di dolore al cervello.
Le fibre nervose di grande diametro impediscono alla sensazione di dolore di passare attraverso il midollo spinale e il dolore non viene trasferito al cervello.
Quando l'area trattata con SIS viene stimolata utilizzando frequenze nell'intervallo da 60 a 100 Hz, vengono interessate le fibre nervose di grande diametro .
Le indicazioni più comuni sono condizioni acute e subacute (cioè condizioni acute dopo distorsione).

Teoria della Codifica, pattern del dolore periferico 120-140 Hz
Il dolore viene inviato come informazione codificata attraverso il sistema nervoso periferico al centro di interpretazione del cervello, dove viene decodificato e interpretato.
Quando un punto dolente viene stimolato con SIS utilizzando alte frequenze nell'intervallo da 120 a 140 Hz, le informazioni codificate non vengono interpretate come dolore.
Le indicazioni più comuni sono condizioni dolorose subacute (es. artrite reumatoide).

Il SIS trova indicazione nella cura di tali patologie:

  • Sindrome del tunnel carpale
  • Sindrome da impigment
  • Miglioramento della respirazione (problemi al diaframma)
  • Ernie del disco
  • Algie infiammatorie
  • Artrosi
  • Osteoporosi
  • Prevenzione dell’atrofia muscolare
  • Tendinopatie
  • Fratture
  • Riduzione spasticità
  • Rigenerazione dei nervi
  • Potenziamento muscolare
  • Rilassamento muscolare
  • Presenza di edema
  • Lesioni muscolari
  • Sindromi pelviche dolorose
  • Incontinenza di vario tipo
  • Controllo del dolore cronico
  • Controllo del dolore acuto
  • Riduzione rom articolare
  • Fascite plantare
  • Rinforzo del pavimento pelvico
  • Perdite Urinarie
Dott. Diego Ciriello
Via Cuneo, 4 (MM1 Wagner)
20149 Milano
Cell.: 3356566313 ;

Privacy Policy
Cookie Policy
Termini e Condizioni
Torna ai contenuti